La gestione dell'innovazione - Innovation Management ISO/TC 279 | Gestione Innovazione
Si definisce come “Innovazione” un’entità nuova o modificata che realizza o ridistribuisce il valore. Non potendo ridurre l’innovazione solamente alle fasi creative di generazione e selezione delle idee la Gestione dell’Innovazione diventa la gestione di tutte le fasi del processo di innovazione: dall’analisi del mercato per individuare bisogni espliciti o latenti alla fase creativa di generazione e selezione delle idee, dalla fase di sviluppo prodotto a quella di validazione, dall’industrializzazione al lancio dell’innovazione sul mercato, dalla commercializzazione e sviluppo delle eventuali varianti o nuove versioni al ritiro stesso dal mercato.
57812
page-template-default,page,page-id-57812,qode-core-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,pitch-ver-1.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1300,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.8.0.1,vc_responsive

Innovation Management  –  Work in Progress

Continua in ISO/TC 279 la discussione sulla serie di norme ISO50500.

Dopo l’appuntamento di ottobre a Parigi l’ISO/TC 279 si ritroverà a Marzo 2018 a Londra.

A Parigi si è deciso di rivedere (CD2) , nonostante fosse passato a maggioranza nella votazione di settembre (ma con voti negativi di Italia, Germania, Irlanda). il progetto di norma ISO 50501 relativo al Sistema di Gestione per l’Innovazione.

Alcune “sovrastrutture” (poco adatte alle PMI) presenti nella versione del CD1 e “denunciate” dal lavoro del Mirror Committee italiano sono state fortunatamente eliminate ed altre (come quella relativa all’ audit interno ed assessment) sono in profonda fase di revisione.

Rimangono alcuni dubbi, però, su quanto con l’attuale impostazione dei lavori si riuscirà a mantenere la Linea Guida “aperta”, modulare ed adattabile ai nuovi scenari che – come diceva Andrea Pontremoli alla recente Assemblea di Confidnustria Bergamo – sono e saranno sempre più fondati sulla velocità di cambiamento e sull’incertezza.

Proprio anticipando questi temi il Mirror Committee Italiano ha inviato al WG1 dell’ISO/TC 279 due Position Paper per introdurre nel set dei principi sull’innovazione il metaprincipio dell’apertura” e correggere un altro principio da “mastering uncertainty” a “managing uncertainty”.

Di seguito riassumo gli attuali principi dell’innovazione (sperando che siano corretti ed integrati dalla posizione italiana) e la nuova elaborazione dello schema delle attività che dovrebbero essere alla base del processo di innovazione.

Per ogni commento o approfondimento si prega di mettersi in contatto con il Gruppo di Lavoro 89 sull’innovazione presso l’UNI facendo riferimento all’ing. Marco Cibien

 

Definizioni

Si definisce come “Innovazione” un’entità nuova o modificata che realizza o ridistribuisce il valore.
L’entità di un’innovazione può essere ad esempio un prodotto, un servizio, un processo, l’organizzazione, un sistema, un modello (ad esempio un modello di lavoro od un modello operativo), un  metodo (ad esempio un metodo di marketing o organizzativo), una pratica (ad esempio la gestione) o una loro combinazione.

[Definizione in elaborazione presso il WG2 dell’ISO/TC 279 ]

 

Non potendo ridurre l’innovazione solamente alle fasi creative di generazione e selezione delle idee la Gestione dell’Innovazione diventa la gestione di tutte le fasi del processo di innovazione: dall’analisi del mercato per individuare bisogni espliciti o latenti alla fase creativa di generazione e selezione delle idee, dalla fase di sviluppo prodotto a quella di validazione, dall’industrializzazione al lancio dell’innovazione sul mercato, dalla commercializzazione e sviluppo delle eventuali varianti o nuove versioni al ritiro stesso dal mercato.

La Gestione dell’Innovazione integra, quindi, tematiche di matrice organizzativa, tecnologica e di commercializzazione e, di conseguenza, richiede generalmente la creazione di team di sviluppo multi-funzionali (con personale sia interno, sia esterno all’organizzazione) a cui partecipino analisti, creativi, ingegneri ed esperti di marketing, … .

La Gestione dell’innovazione comprende, infatti, un sistema di processi, di tecniche e strumenti che consentono ai manager, creativi, ingegneri e commerciali di collaborare con una comune comprensione dei processi e degli obiettivi per introdurre innovazioni sul mercato al fine di creare valore per gli stakeholder.

 

Link

Ad oggi sono oltre 30 gli standard sviluppati in 10 diverse nazioni tra cui spiccano la serie sovranazionale di Specifiche Tecniche europee CEN TS 16555 sull’Innovation Management: una serie di sette norme di cui la (1) fornisce un quadro generale sulle fasi del processo di innovazione, mentre le successive approfondiscono, anche attraverso la presentazione concreti di casi di studio, specifici aspetti quali (2) la gestione del sistema informativo aziendale (strategic intelligence), (3) approcci strutturati e rapidi per la generazione di soluzioni innovative per il mercato, (4) la gestione proprietà intellettuale, (5) l’innovazione collaborativa od open innovation, (6) come favorire la creatività, (7) come affrontare una valutazione dell’innovazione organizzativa.

 

Nel 2013, infine, è stato fondato a livello internazionale a Parigi il comitato di normazione ISO/TC 289 che sta elaborando la serie di norme ISO 50500 finalizzate a riassumere, per tutti i paesi, le esperienze di standardizzazione relative all’Innovation Management: oltre all’Italia, che ha aderito all’ISO/TC 279 dal 2015, ai lavori partecipano 44 paesi di cui 9 solo come osservatori.

stakeholder.

L’elaborazione di tali standard, fortemente spinta da AirBus France (che esprime in sede internazionale la coordinatrice di questo progetto) di fronte alla nutrita ed attiva presenza di aziende con sede in Francia, Spagna, Germania, Svezia non vede al momento la presenza di aziende italiane.

 

È anche per questo motivo che, dopo le riunioni di Buenos Aires nel 2014 e di Oslo e Dublino nel 2015, Confindustria Bergamo ha deciso di ospitare la prossima riunione dell’ISO/TC 279 dal 4 al 7 aprile 2016 proprio a Bergamo, con la dichiarata intenzione di attirare la partecipazione di tutti gli attori italiani interessati sia alla Commissione UNI/CT 016/GL89 – Gestione dell’innovazione, sia, successivamente, ai lavori dei quattro gruppi di lavoro dello stesso ISO/TC 279.

WGs ISO/TC 279

WGs ISO/TC 279

Attualmente  risultano allo studio i seguenti progetti:

  • ISO/NP 50500 “Innovation management – Terms and definitions”
  • ISO/AWI 50501 “Innovation management – Innovation management system – Guidance”
  • ISO/NP 50502 “Innovation management – Assessment – Guidance”
  • ISO/NP 50503 “Innovation management – Tools and methods for collaborative innovation – Guidance”

ma la recente vigorosa entrata della Cina nei gruppi di lavoro, sposterà presto l’attenzione sull’elaborazione di un set di strumenti per la protezione della proprietà intellettuale (IPR).

Piergiuseppe Cassone

Per ogni informazione contattare:
Area Confindustria Bergamo

p.cassone@confindustriabergamo.it